• 56029 Santa Croce sull'Arno (PI)

  • +39 347 484 2383

Come correggere le orecchie sporgenti

1024 573 Anna Dotti

Un altro piccolo” trucchetto” per nascondere quei piccoli difetti che aimè, ci creano disagio.

A parte la chirurgia estetica, che  può sicuramente togliere qualsiasi difficoltà (ma la lascerei proprio in casi estremi ed irrimediabili), ci sono  “invenzioni” per correggere in maniera semplice e poco invasiva le orecchie sporgenti; le troviamo semplicemente in commercio, come reggiseni a push –up, leggings o calze che sollevano i glutei, i busti super fascianti; sono dei piccoli aiuti per il viso, indolori ed impercettibili.

Scopriamo quindi che, come gli adesivi per le palpebre esistono anche fantastici adesivi per correggere le orecchie pronunciate.

Anche le orecchie sporgenti, come tutti i disagi, si riflettono nei comportamenti personali e nella sfera sociale, soprattutto in tenera età, quando ad esempio un bambino, può ricevere apprezzamenti poco carini dai compagni.

Per le ragazze o donne, la cosa diventa più facile, perché basta farsi allungare i capelli e tutto viene nascosto.

Io stessa, in giovane età soffrivo per questo piccolo difetto e per un po’ di anni ho portato capelli lunghi ed al massimo code basse. Una difficoltà più che altro amplificata piuttosto che essere reale, comunque un fastidio che nel corso degli anni  si è dissolto naturalmente.

Allora non esistevano queste accortezze!!

Ma per maschietti diventa tutto un po’ più complicato.

Oggi possiamo affrontare questa cosa con estrema facilità. Esiste un correttore per le orecchie sporgenti che consiste in un adesivo che si può utilizzare anche sui bambini, una linea specifica per loro con misure più piccole ed è semplicissimo, senza controindicazioni.

Vediamo come applicarlo.

Posizionati di fronte allo specchio, con i capelli legati o comunque lasciando libero spazio per lavorare;  controllare bene il punto in cui deve essere posizionato individuando il punto più sporgente.

Detergi i due punti dove deve essere posizionato l’adesivo anche con uno struccante non grasso, così da ripulire l’epidermide senza lasciare residui grassi e garantire la tenuta dell’adesivo.

Togli la prima pellicola dall’adesivo, quella che sarà poggiata dalla parte del padiglione dell’orecchio; è disegnato a mezza luna e la parte più rotonda deve toccare la parte esterna dell’orecchio e farla aderire con una leggera pressione delle dita.

Con il dorso della mano pulisci eventuali capelli o peluria e togli la pellicola di protezione, fai aderire bene l’orecchio alla testa tenendo premuto per qualche secondo.

Uno spessore leggero tra i due adesivi, garantisce la naturalezza dell’applicazione.

La durata dell’applicazione, varia da 3 giorni ad una settimana, in base alla qualità della pelle, dal sudore, dalla frequenza con cui ti lavi i capelli, dalla cura, e sicuramente dall’esperienza che acquisirai indossandole più volte.

Ti consiglio di fare lo shampoo prima dell’applicazione o magari attendi qualche ora prima di bagnare la parte.

Le prime volte potresti avvertire qualcosa di “ strano”, sensazione normalissima  che andrà a scomparire gradualmente poco dopo l’applicazione. Puoi usare gli adesivi tranquillamente anche anche in estate, in piena libertà di fare un bagno al mare o in piscina.

Possono essere applicati per delle serate “speciali”, per delle occasioni o cerimonie, sono ideali per la sposa e in caso di acconciature particolari.

Potresti anche toglierli la notte e riapplicarli la mattina successiva.

Usa il modulo di contatto per avere più informazioni

Puoi vedere l’articolo sulla “Tendenza capelli autunno inverno 2020” in particolare il capelli “raccolti” e “corti” https://www.annadotti.it/tendenza-capelli-autunno-inverno-2020/

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.